«Così di solito ritroviamo negli altri i nostri contenuti diventati inconsci» (Jung)

«Così di solito ritroviamo negli altri i nostri contenuti diventati inconsci» (Jung)

«Così di solito ritroviamo negli altri i nostri contenuti diventati inconsci» (Jung – Saggio su Wotan, 1936, Opere 10) «Quindi, se preferiamo non farci ingannare dalle nostre stesse illusioni, dovremo analizzare accuratamente ogni forma di fascinazione per ricavarne, come quintessenza, un frammento della nostra personalità, e ci renderemo a poco a poco conto che, lungo…