Intelligenza e Buonsenso — Valerio Rosso

Intelligenza e Buonsenso — Valerio Rosso

“Le bon sens est la chose du monde la mieux partagée; car chacun pense en être si bien pourvu, que ceux même qui sont les plus difficiles à contenter en toute autre chose n’ont point coutume d’en désirer plus qu’ils en ont.”

René Descartes, Discours de la Méthode

Intelligenza vs Buonsenso

Le parole “Intelligenza” e “Buonsenso” sono troppo spesso confuse tra loro o, addirittura considerate sinonimi. Non lo sono affatto secondo me.

In poche parole io considero l’Intelligenza come uno strumento che permette di operare nel mondo, di montare o smontare, metaforicamente, gli oggetti che mi circondano o i concetti.

Il Buonsenso, invece, è una capacità quasi metafisica che permette di controllare l’intelligenza, di direzionarla in maniera da riuscire a giudicare con equilibrio e ragionevolezza una situazione, per comprenderne le necessità pratiche che essa può comportare.

L’Intelligenza può essere “misurata” mentre il Buonsenso può solo essere apprezzato da persone che ne possiedono a loro volta.

L’Intelligenza può complicare le cose, mentre il Buonsenso si riconosce per una caratteristica essenziale: non renderà mai complesso ciò che è semplice. L’intelligenza alle volte è come avere un 4×4: può essere sia un ottimo modo per togliersi dai guai o un perverso sistema per andare ad infognarsi in posti ancora più inaccessibili dai quali nessuno potrà più salvarci.

L’Intelligenza è un potente mezzo 4×4 mentre il Buonsenso è un bravo pilota alla guida di quel mezzo.

via Intelligenza e Buonsenso — Valerio Rosso

Intelligenza e Buonsenso — Valerio Rosso ultima modifica: 2017-08-18T11:00:55+00:00 da TuttiFuori.net

Commenti