“E se fossimo noi, foglie di autunni colorati….”

"E se fossimo noi, foglie di autunni colorati...."

L’autunno e la sua dimensione psicologica. L’autunno che vive nella nostra Anima (Emanuele Casale)

 

E se fossimo noi, 
foglie di autunni colorati, 
soffiati da un vento sconosciuto?
(di Emanuele Casale)

 

Per alcuni l’autunno, con il suo meraviglioso foliage (fogliame), è una stagione che apporta un mood emotivo pregno di tristezza, nostalgia, malinconia. Per altri è invece la magia più alta che la natura possa esprimere nella sua circolarità.

 

Anche nell’autunno c’è una gioia sommessa. Presto cercherò di descriverla.

È ben noto in psicologia, soprattutto nella clinica, come il mutare del tempo e delle stagioni influisca a livello psicofisiologico su ognuno di noi, a diversi livelli.

Ciò è dovuto a una diversa serie di fattori metereologici che sono percepiti – volenti o nolenti – dalla nostra unità corpo-psiche, quali – primo tra tutti – la variazione temporale della luce diurna, che a sua volta ha effetti a livello neurotrasmettitoriale (e ormonale) su tutto il nostro corpo-psiche. Esistono anche diversi disturbi dell’umore legati al cambio delle stagioni, la stessa depressione ha una sua peculiare modalità nel cambio stagionale.

 

Continua a leggere su Jung Italia…

“E se fossimo noi, foglie di autunni colorati….” ultima modifica: 2018-09-24T15:34:39+00:00 da TuttiFuori.net

Commenti